GROTTA ZINZULUSA

La magnifica grotta carsica, scoperta più di 150 anni fa e aperta al pubblico dagli anni Cinquanta, deve il suo nome al termine dialettale “zinzuli“, a sottolineare come le numerose stalattiti e stalagmiti ricordino i brandelli di un abito logoro. Centosessanta metri per stupirsi e lasciarsi guidare dall’emozione di scoprire una vera e propria opera d’arte della natura.

La grotta si sviluppa su tre parti. La prima, subito dopo l’ingresso, è la cosiddetta Conca, una caverna con base ellittica che si apre sul Corridoio delle Meraviglie. Qui le pareti sono impreziosite e decorate con stalammiti e stalagmiti che, con le loro forme particolari, riportano alla mente alcuni oggetti e li ricordano nel nome: Spada di Damocle, Pulpito, Prosciutto…

La grotta di Zinzulusa è raggiungibile a piedi dal centro di Castro Marina (Lecce) oppure via mare con un’imbarcazione in partenza dal porticciolo di Castro Marina.

La grotta è aperta tutto l’anno e le visite sono guidate seguendo un orario stagionale.